venerdì 10 aprile 2015

Veneziana di Simona, con cioccolata e uvetta

Veneziana di Simona, con cioccolata e uvetta
Per fare questo delizioso dolce, ho preso spunto dal blog di Simona che l'ho trovate qui , e ho fatto qualche piccola modifica in base a quello che avevo in casa. Il suo dolce è bellissimo e tanto goloso, andate a vedere e vedrette se non vi viene voglia di farlo anche a voi.... La mia ha lievitato abbastanza, era bella da vedere, ma niente a confronto con quella di Simona, la sua era una meraviglia, sarà che il mio nuovo forno non mi da per niente soddisfazione..., beh, non lo so, so comunque che si mangia lo stesso....
Ingredienti: 
  • 350 g farina Manitoba il Molino Chiavazza
  • 150 g farina 00
  • 200 g lievito madre rinfrescato
  • 150 ml latte
  • 150 g zucchero
  • 150 g burro
  • 75 g gocce di cioccolato fondente
  • 100 g uvetta gigante
  • 3 tuorli, 1 uovo
  • una presa di sale
  • 1 noce di burro + farina qb per grattugiare sopra a posto della granella di zucchero
  • 1 cucchiaio di gocce di cioccolato
Preparazione :
Mettere la pasta madre rinfrescata 12 ore prima (per Simona solo 7), perché il mio non è abbastanza maturo, insieme al latte tiepido nel contenitore della planetaria  e lavorarli insieme fino a che il lievito sia sciolto. Aggiungere la farina, lo zucchero, 130 g di burro fuso e intiepidito, i tuorli e l'uovo, una presa di sale e farli lavorare insieme per circa 5 minuti. Nel frattempo mettere nel congelatore le gocce di cioccolato. Prendere l'impasto, lavorarlo ancora con le mani un pò, stenderlo leggermente su un piano di lavoro, distribuire le gocce di cioccolato e l'uvetta messa a molo in precedenza per mezz'ora, asciugata ed infarinata leggermente. Arrotolare su se stessa e poi piegare in modo da formare una palla di impasto e adagiarla in uno stampo per veneziana di carta, con i bordi alti o se come me non l'avete, imburrare una pentola antiaderente e foderare con carta da forno. Lasciare lievitare nel forno spento con la luce accesa e con lo sportello chiuso per circa 15 ore (se il lievito è abbastanza matura ci vuole anche di meno, per Simona hanno bastato solo 5 ore). Se avete il forno che la luce si spegne come il mio, avete pazienza e ogni tanto ricordatevi di accenderla. Spennellare la superficie con il burro rimasto sciolto e cuocere la veneziana in forno già caldo a 165° per 20 minuti, con una ciotola d'acqua posta sul fondo del forno.  Tirare fuori, spennellare nuovamente con burro nella quale avette aggiunto anche un pò di albume d'uovo e grattugiare sulla veneziana  il panetto di burro e farina, grattugiandolo con la grattugia piccola e un cucchiaio di gocce di cioccolato. Proseguire la cottura per altri 45 - 50 minuti. Togliere la veneziana dal forno e lasciare raffreddare togliendo la carta da forno. Simona ha fatto il raffreddamento a testa in giù, invece io sulla gratella, perché non ho avuto stampo di carta che è un pò più resistente per tenere bene.  Servire il dolce in tavola.






9 commenti:

  1. Buonissima con tutte quelle gocce di cioccolato. Ti è venuta bella alta. Complimenti.

    RispondiElimina
  2. Sembra un cuscino morbidissimo! che buona! complimenti! un bacione

    RispondiElimina
  3. Simona è molto brava... ma tu non sei stata da meno... Come t'è venuto bene!! chissà che buono.. baci e buon w.e. :-)

    RispondiElimina
  4. mamma mia che bella tortona, alta, soffice, invitante, che voglia!

    RispondiElimina
  5. caspita quant'e' alta, deve essere buonissima!!!!Baci Sabry

    RispondiElimina
  6. Grazie cara della dedica e della fiducia...... ti ho risposto, hai visto???? Non ti è venuta l'occhiatura, ma è lievitata bene alta e soffice mi sembra! Un abbraccio!

    RispondiElimina
  7. golososissima un abella verisone di veneziana

    RispondiElimina

gioco per ragazza Top Blogs