Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Febbraio, 2018

Anelli di totano gratinati al forno

Anelli di totano gratinati al forno Ingredienti : 500 gr. di anelli di totano 1 spicchio d'aglio 1/2 limone 1 rametto di prezzemolo brodo granulare vegetale fatto in casa pan grattato q.b. olio extravergine d'oliva q.b. sale e pepe q.b. Preparazione Lavare gli anelli di totano sotto l’acqua corrente, eliminare l’acqua in eccesso e metterli in una ciotola. Tritare il prezzemolo e l’aglio molto fine. Spremere il limone e versare il succo nei anelli di totano, aggiungere il prezzemolo, l’aglio, un pizzico di brodo granulare fatto in casa o in mancanza del sale, il pepe e un filo di olio di oliva (circa 4 cucchiai). Coprire e lasciare che gli anelli di totano si insaporiscono in frigo per almeno un’ora. Passato il tempo necessario, date una mescolata agli anelli di calamari. Mettere in un piatto il pangrattato e passare dentro un anello per volta, in modo da panarlo per bene. Trasferire gli'anelli in una teglia antiaderente, infornare nel forno preriscal

Ciambella all'aroma di arancia con albumi di riciclo

Panini semintegrali con semi di girasole

Merendine farcite con marmellata di limoni e mele

Merendine farcite con marmellata di limoni e mele Eccole qua le mie soffice merendine farcite con della marmellata di limoni e mele , sono una scioglievolezza e hanno un gusto squisito. Ottime per ogni momento della giornata, ma sopratutto per iniziare la giornata alla grande e anche per l'ora della merenda. Le merendine fatte in casa, c'è più gusto nel mangiarle, anche se a volte ci sono anche degli imperfezioni nel prepararle, ma importante sapere come sono fatte. Ecco a voi la ricetta : Ingredienti : 400 gr di farina 00 100 gr di zucchero 40 gr di margarina 20 ml di olio di semi 2 tuorli 170 ml di latte 1 bustina lievito secco attivo 1 pizzico di sale 1 fialetta aroma di vaniglia marmellata di limoni e mele qb. zucchero a velo vanigliato qb. Preparazione : Setacciare la farina, metterla nel contenitore della planetaria,aggiungere il lievito, mescolare e fare un buco al centro. In una ciotola mescolare il latte, con lo zucchero, la margarina sciolta e

Marmellata di limoni, mele e profumo di menta

Marmellata di limoni, mele e profumo di menta Ingredienti : 770 g polpa di limoni senza semi 530 g mele grattugiate peso netto degli scarti 650 g zucchero gelificante Saint Louis qualche fogliolina di menta Preparazione : Mettere le mele e la polpa dei limoni in una pentola capiente preferibilmente antiaderente. Aggiungere lo zucchero gelificante, mescolare e lasciare riposare almeno mezz'ora, mescolando ogni tanto. Mettere sul fornello e cuocere per circa 20 - 30 minuti, o fino a che facendo la prova su un piattino, il composto rimane bello gelificante. Se dovesse essere ancora bisogno, proseguire con la cottura per qualche minuto. Alla metà cottura unire anche qualche fogliolina di menta per dare un tocco in più di profumo e gusto alla marmellata. Mettere ben calda nei vasetti sterilizzati che li avrete messi ben coperti e capovolti per circa 5 minuti. Riportare i vasetti nella posizione e lasciarli ben coperti fino a che si raffreddano completamente. E'

Torta fredda con misto di biscotti, cioccolato e noci, di riciclo

Pasticcio di funghi con cipollotti di tropea e simmenthal, ricetta di riciclo

Pasticcio di funghi con cipollotti di tropea e simmenthal, ricetta di riciclo Ecco un altra ricetta riciclosa, per via di una porzione abbondante di orecchiette ai funghi champignon che era rimasta, perché capita spesso che qualcuno non fa in tempo a tornare a casa  per mangiare e si deve aggiustare fuori. In questo caso cosa si può fare? Buttare via? Lasciare che poi si trova qualche volontario per mangiarla? Difficilmente si trova perché per forza bisogna preparare qualcosa per mangiare tutti. Allora la soluzione bisogna trovarla sempre, ed io l'ho trovata alla grande. Ecco la mia proposta, un pasticcio molto gustoso con altri funghi champignon, cipollotti di tropea e simmenthal, perché qualche scatoletta nella dispensa per caso di emergenza bisogna tenere sempre. Ma passiamo alla gustosissima ricetta, che è piaciuta tanto.... Ingredienti : 500 gr funghi champignon 400 gr cipollotti di tropea 1 porzione abbondante di orecchiette ai funghi 2 mozzarelle 1-2 spicchi d&#

Tiramisù veloce con scaglie di cioccolato, senza uova

Tiramisù veloce con scaglie di cioccolato, senza uova Ingredienti : 250 gr mascarpone 200 gr panna da montare zuccherata 25 gr zucchero a velo vanigliato 300 gr di savoiardi 3 tazzine di caffè non zuccherato scaglie di cioccolato o cacao amaro Preparazione : Lavorare il mascarpone con lo zucchero a velo fino ad ottenere una crema liscia e morbida. Semimontare la panna, aggiungere anche il mascarpone e continuare a lavorare fino a diventare una crema gonfia e liscia. Prendere una pirofila, inzuppare velocemente i savoiardi nel caffè e sistemarli in un strato sul fondo della pirofila. Coprire con metà della crema al mascarpone e spolverizzare con abbondante scaglie di cioccolato o cacao amaro. Sistemare sopra un altro strato di savoiardi inzuppati nel caffè, mettere sopra i savoiardi anche la crema di mascarpone rimasta, livellare e spolverizzare con abbondante un altro strato generoso di scaglie di cioccolato o cacao amaro. Coprire con della pellicola alimentare e

Orecchiette con funghi champignon e peperoncino piccante

Orecchiette con funghi champignon e peperoncino piccante Ingredienti : 500 gr orecchiette fresche 500 gr funghi champignon 1 peperoncino piccante 8 pomodorini 1 cucchiaio di prezzemolo tritato 1 spicchio d'aglio 3 cucchiai olio di riso + altro brodo granulare vegetale fatto in casa o sale, pepe Preparazione : Per prima pulire bene i funghi togliendo la parte terrosa, togliere la pellicina di sopra e lavarli molto velocemente sotto corrente di acqua fredda. Scolarli bene e tagliarli a fettine. Lavare i pomodorini e tagliarli a fettine o a cubetti e tagliare il peperoncino a rondelle. Sbucciate l'aglio e tagliare molto fine. Mettere sul fuoco una padella capiente e unire 3 cucchiai di olio, io ho usato l'olio di riso, ma potete usare extravergine o di semi. Aggiungere il peperoncino, cuocere un minuto a fuoco basso, unire anche l'aglio e non appena sentite quel buon profumino, aggiungere anche i funghi. Cuocere per circa 10 minuti, unire anche il pr

Ciambella alle nocciole con vino, cacao, glassa bianca e cioccolato

Ciambella alle nocciole con vino, cacao, glassa bianca e cioccolato  Questa ciambella è venuta al mondo in seguito alla trasformazione della mia ricetta di Torta alle nocciole , riducendo degli ingredienti e introducendone degli altri perché volevo usare il Vino Ancestrale col Fondo Iseldo . Mi era rimasto un pochino di vino dopo aver fatto la pizza e l'abbiamo degustato anche insieme con essa e ho pensato che ci poterebbe stare molto bene anche in un dolce, tanto per finire in bellezza, ed ecco che meraviglia di ciambella è venuta, promossa a pieni voti. Magari le foto non riescono ad esaltare molto la bontà di questa ciambella, ma credete, era davvero golosa  ! Per sapere di più sui vini   e per trovare tante altre deliziose ricette vi consiglio di visitare il sito Iseldo Ancestrale e il loro profilo Instagram e sulla pagina Facebook . Ingredienti : 4 uova medie 230 g di farina 00 100 g di nocciole tostate 25 gr cacao amaro 200 g di zucchero 1 fialetta aroma vani

Pizza con cavolo nero, salsiccia e feta Pizza con broccolo, bresaola e burrata Pizza con funghi champignon sotto olio, mozzarelline ciliegina e bresaola

Pizza con cavolo nero, salsiccia e feta Pizza con broccolo, bresaola e burrata Pizza con funghi champignon sotto olio, mozzarelline ciliegina e bresaola Abbiamo rinnovato la collaborazione con l'Ancestrale col Fondo Iseldo , un vino di cui vi avevo parlato qui .  Vi consiglio di andare a curiosare la sua storia. La rifermentazione in bottiglia permette al vino Ancestrale col Fondo di conservarsi nel tempo e i lieviti gli donano carattere e raffinatezza. L'Ancestrale Col Fondo non viene chiarificato o trattato chimicamente; i profumi di lievito e crosta di pane, assieme alla nota fruttata, creano un bouquet pieno ed inconfondibile, mentre il sapore, fresco e vellutato, si differenzia per struttura e mineralità. Ogni annata assume proprietà distinte ed il tempo trascorso in bottiglia influenza le armonie di questo vino, determinandone l'unicità. Dal colore giallo paglierino, presenta un perlage sottile e persistente. In bocca è vivace e perfettamente equilibrato

Torta veloce al cacao e olio, con cachi mela

Torta veloce al cacao e olio, con cachi mela Ingredienti : 2 uova 120 gr zucchero semolato 70 gr olio di semi 100 ml latte 210 gr farina 00 10 gr lievito per dolci 20 gr cacao amaro 1 cucchiaio zucchero di canna 1 cachi mela Preparazione : Accendere il forno e portatelo ad una temperatura di 170°. Lavorare le uova con lo zucchero fino ad avere un composto chiaro e spumoso. Aggiungere l'olio, mescolare per ottenere come una maionese dopodiché unire anche il latte. Con una spatola incorporare la farina setacciata in precedenza con il lievito e il cacao, poi versare il composto ottenuto in uno stampo con diametro di 22 cm imburrato e infarinato. Sistemare sopra anche il cachi sbucciato e tagliato a fettine. Infornare e cuocere per circa 50 minuti; prima di sformare fare la prova stecchino che deve uscire asciutto, dipende molto da forno a forno.

Torta di pandoro con crema al ananas che doveva essere una charlotte, ricetta di riciclo

Torta di pandoro con crema al ananas che doveva essere una charlotte, ricetta di riciclo Questa ricetta è la trasformazione della mia Charlotte alle pere , mi ricordavo che era molto buona, oltre ad essere anche molto bella, che modestia , hi,hi,hi,!!!! I ragazzi volevano farla con della nutella e guarda caso, questa mancava in casa e menomale che ogni tanto viene tolta dalla vista, ci sono anche altre cose buone che si possono mangiare. Credo che l'ananas ha fatto anche esso una bella figura e non hanno sentito la mancanza della nutella. Diciamo che è una ricetta di riciclo, il pandoro nessuno non lo vuole e questo era di 1,5 Kg, li ho abituati male. Se non è almeno una tortina piccola, anche se sempliciotta, non si mangia molto volentieri, e bisogna comunque togliere di mezzo anche il pandoro. Premetto che da una cosa, è nata un'altra, prepara la cena, il telefono squilla, e tra una cosa e l'altra è impossibile non dimenticare qualcosa. Ho dimenticato di aggiungere

Trofie fresche con crema di cavolo nero e pinoli

Trofie fresche con crema di cavolo nero e pinoli Ingred ienti : 1 Kg di trofie fresche 250 gr cavolo nero 1-2 spicchi d'aglio 2 cipollotti di tropea brodo granulare vegetale fatto in casa o sale olio extravergine d'oliva qb. pepe 50 gr parmigiano a pezzi 100 gr pinoli tostati leggermente Prepar azione : Lavare bene il cavolo nero, e togliere le foglie dalla parte centrale che è fibrosa, strappandole con le mani. Lavare i cipollotti e tagliare  a rondelle. Mettere sul fuoco una pentola con abbondante acqua e non appena inizia il bollore, salare e buttare dentro le foglie. Lasciare cuocere per circa 10 minuti e scolare tenendo da parte l'acqua di cottura che servirà per cuocere la pasta. Nel frattempo mettere sul fuoco una padella con 3 cucchiai di olio e aggiungere i cipollotti tagliati e l'aglio sbucciato e tagliato molto fine. Cuocere per circa 5 minuti a fiamma bassa mescolando spesso per non bruciare. Trascorso il tempo della cottura del cavolo

Ciambella con burro di arachidi e zucca cruda

Ciambella con burro di arachidi e zucca cruda Ingredienti : 200 gr di zucca grattugiata 175 gr di zucchero 300 gr di farina 50 ml olio di girasole 50 gr burro di arachidi 2 bustine di vanillina  1 bustina di lievito per dolci vanigliato 3 uova 150 gr arachidi tritate Ingredienti : Per prima grattugiare la zucca, il peso si intende quello senza buccia. Separare i tuorli dagli albumi e montare questi ultimi con 100 gr di zucchero fino a che diventeranno belli sodi. Sbattere i tuorli con lo zucchero rimasto fino a che otterrete una crema densa e spumosa e con un colore chiaro. Aggiungere l'olio, il burro di arachidi, lavorare ancora per amalgamare, unire anche la zucca ed incorporare. A questo punto amalgamare intercalando a cucchiaiate la farina ed il lievito setacciati in precedenza con gli albumi montati a neve, in modo delicato per non farli smontare, le vanilline  e gli arachidi. Versare il composto in uno stampo da ciambella ben imburrato ed infarinato