mercoledì 7 gennaio 2015

Panettone all'uvetta

Panettone all'uvetta

Per fare questo panettone ho preso spunto da qui, il blog di Simona che seguo con piacere. Quando ho visto il suo panettone mi è sembrato molto interessante perché era bello lievitato e i tempi e il modo di farlo sembrava molto più facile. Dopo aver provato un'altra versione, con abbastanza soddisfazione, non potevo non provare anche la sua versione, con successive modifiche. Grazie a Simona è venuto una meraviglia !!! Se volete potete visitare anche il suo blog, molto interessante !
E per la versione margarina, anziché burro, guardare "Panettone con margarina e uvetta" !!!
Ingredienti:
  • 400 gr farina 0
  • 120 gr burro
  • 80 gr zucchero
  • 15 gr Pasta madre disidratata Paneangeli
  • 100 gr uva secca gigante
  • 80 gr uva sultanina
  • scorza grattugiata di 1/2 arancia
  • scorza grattugiata di 1/2 limone
  • 2 cucchiai di miele
  • 4 tuorli, 1/2 albume
  • un presa di sale
  • 150 ml Fragolino

Preparazione :

1) Mescolare il lievito con 100 gr di farina, un cucchiaio di miele e 70 ml latte tiepido, impastare,  formare un panetto, metterlo in un recipiente con coperchio o coprire con della pellicola alimentare e lasciare lievitare nel forno spento.
2) Riprendere il panetto, impastarlo con 125 gr di farina e 70 ml latte tiepido e mettere nuovamente a lievitare come precedentemente, per 4 ore. Nel frattempo mettere in ammollo l'uvetta nel Fragolino per 1 ora, scolare, tamponarla con della carta assorbente da cucina per asciugarla e mescolare con 2 cucchiai di farina. Sciogliere lo zucchero in 30 ml di latte, unire i tuorli e l'albume, quindi mettere a cuocere a bagnomaria, per intiepidire il composto.
3) Unire alla palla lievitata la restante farina (175 gr), 90 gr di burro sciolto, le scorze grattugiate, una presa di sale e lo sciroppo di uova intiepidito. Impastare per circa 15 minuti fino ad ottenere una massa morbida liscia ed omogenea, quindi aggiungere l'uvetta ed incorporare. Con le mani unte di olio di semi, formare una palla e metterla in uno stampo dai bordi alti, imburrato e rivestito di carta da forno, imburrata anche essa e adagiarvi l'impasto dentro . Praticare un taglio a croce sulla superficie e mettere a lievitare in forno spento e con lo sportello chiuso per 14 ore. Cuocere in forno già caldo a 200 ° per 10 minuti, dopodiché mettere sopra al panettone metà del burro a dadini rimasto e proseguire la cottura, abbassando la temperatura a 180 ° per 20 minuti. Distribuire anche il burro rimasto e continuare la cottura per altri ..25 minuti... mettendo un foglio di alluminio alimentare sopra. Togliere il panettone dallo stampo e farlo raffreddare. Io ho provato a metterlo con dei spiedini di ferro, ma era talmente soffice che si rovinava e così ho rinunciato, raffreddandolo sulla normale gratella. Magari per chi ha sei stampi apposta per panettoni, regge di più a raffreddarli a testa in giù, basta provare.

Presentazione su Vassoio Esposizione Poloplast, che è  ideale per esporre torte, pasticcini, ma anche un valido supporto per i contenitori per ricette finger food.





1 commento:

gioco per ragazza Top Blogs