Passa ai contenuti principali

Pasta madre o lievito madre

https://lericettediclaudiaeandre.blogspot.com/
Per fare questa ricetta ho preso spunto da qui, il blog "Polvere di riso", che ringrazio per la ricetta. Era tanto che volevo provare e mi sono cimentata. All'inizio ero un pò delusa, ma poi, pian piano sembra che sto ottenendo dei buoni risultati.

Per rinfrescare il lievito madre cliccare qui !!!

Ingredienti per la prima fase:
  • 100 gr di farina 00
  • 80 ml acqua tiepida
  • 1 cucchiaino di miele o zucchero

Unire tutti gli ingredienti in un vasetto di vetro, amalgamare con l'aiuto di un cucchiaio e, coprire il vasetto con la pellicola trasparente a cui praticherete dei micro fori con l'aiuto di uno stuzzicadenti.
Ora portare il vasetto in un luogo caldo, temperatura 25° - 30°, lontano da spifferi d'aria, per 48 ore (io l'ho tenuto nel forno spento).

Ingredienti per la seconda fase :
  • 100 gr di pasta madre
  • 80 gr di farina 00
  • 80 ml acqua tiepida 
  • 1 cucchiaino di miele o zucchero
Passate 48 ore, prendere il lievito madre che sarà pieno di bolle, eliminare la parte superiore che potrebbe essere più scura, e prelevarne 100 gr .
Lavare accuratamente il vasetto di vetro senza utilizzare il sapone, versare all'interno il lievito madre e tutti gli altri ingredienti e, amalgamare bene.
Ricoprire il barattolo con la pellicola, praticare piccoli fori e, riportare in un luogo caldo per 24 ore.

Ingredienti per la terza fase 
  • 100 gr lievito madre
  • 80 gr di farina
  • 80 ml acqua tiepida
https://lericettediclaudiaeandre.blogspot.com/
Trascorse 24 ore, prelevare 100 gr di lievito madre, che avrà un odore simile al formaggio o allo yogurt, lavare e asciugare il barattolo di vetro e versare tutti gli ingredienti.
Amalgamare bene, ricoprire con la pellicola, praticare fori e riportare il vasetto in un luogo caldo per 12 ore.

Ingredienti per la quarta fase :
  • 100 gr lievito madre
  • 80 gr di farina 00
  • 80 ml acqua tiepida.
Dopo 12 ore, prendere sempre 100 gr di lievito madre, lavare e asciugare il vasetto di vetro, senza utilizzare saponi, e unire nuovamente tutti gli ingredienti sopra citati.
Amalgamare il tutto e  portare in un luogo caldo, coperto da pellicola con i micro fori... la pasta madre raddoppierà in 4 - 6 ore e sarà quindi pronta (io l'ho tenuta sempre 12 ore).
Se la pasta madre non dovesse raddoppiare in 4 - 6 ore, ripetete la fase 3.
Questa operazione l'ho fatto ancora una volta !

Dopo un pò di prove alla fine ho deciso di portare il lievito madre in stato più sodo, perché trovo che è molto più comodo, anziché lasciarlo fluido ed il risultato e questo.
Per il lievito nello stato solido ho usato :
  • 100 g lievito madre
  • 120 g farina
  • 80 ml acqua
https://lericettediclaudiaeandre.blogspot.com/

Commenti

  1. Io son stata fortunata.. è stato dono di una ragazza blogger quasi 2 anni fa...Lacuro.. e la amo.. e mi da tante soddisfazioni.. Vedrai!!!! Buona Pasqua cara :-)

    RispondiElimina
  2. non ho il coraggio di provare a farla, mi manca il tempo, e' una cosa che va coccolata e richiede molta pazienza, bravissima, fammi sapere come viene!!!!Buona Pasqua piena di pace e serenita' a te e tutta la tua famiglia, che il Signore vi benedica!!!!Baci Sabry

    RispondiElimina
  3. Brava Andrea, io ho usato il metodo Bonci, ma mi sta saltando la pazienza. Ieri sera ho fatto una pizza che era dura come un sasso. Impensabile, una pizza così.
    Auguri di Buona Pasqua, carissime!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io ho avuto momenti di scoraggiamento, ma poi, voglio insistere. La mia prima focaccia, dopo più di 20 ore di lievitazione, è venuta ben lievitata, ma penso che al inizio ci vuole più pazienza fino a che il lievito matura. Oltre la focaccia ho provato anche del'altro, ma non tutto è venuto bene. Voglio insistere ancora per vedere se riesco ad ottenere un buon esito !

      Elimina
  4. Ma è licoli o pasta madre? Sembra liquida...ma forse ho visto male....comunque sono entrambi ottimi procedimenti...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io non sono una esperta della pasta madre, anche se tante volte mi piaceva l'idea di cimentarmi. La ricetta l'ho presa dal blog di Polvere di zucchero, dopo averla condivisa da poco tempo e non mi intendo molto di come deve essere. Il nome stesso l'ho preso sempre da lei. Era un pò liquido, ma dopo qualche giorno ho deciso di aggiungere solo della farina e l'ho reso più denso. Comunque è tutto da esperimentare e da vedere. Non ho avuto in tutto soddisfazione ma spero che con il tempo riuscirò a prendere la mano e capire di più. Per ore neanche il forno mi aiuta molto, è nuovo e non avrei mai pensato che non aveva anche statico e mi trovo un pò in difficoltà nel preparare le cose. Mi dispiace molto per quello vecchio che era un pò più scarso, ma sfornava che era una meraviglia. Ora ci soffro un pò ma vedrò alla fine cosa farò.

      Elimina
  5. come in tutte le cose ci vuole tempo e pratica

    RispondiElimina
  6. Vedrai quante soddisfazioni cara, e più matura, meglio sarà! Un abbraccio grande con i migliori auguri di una serena Pasqua!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Simona del incoraggiamento, anche io ho pensato che l'inizio non è molto brillante, ma ho pensato di non arrendermi ma di provare e di riprovare fino a che avrò una buona riuscita nei preparativi.

      Elimina
  7. cara che belloooo <3 sono stata assente per un po e mi ero persa il lievito nato <3 sono molto felice! ti abbraccio :-*

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Cuore di vitello nel umido

Noci dolci ripiene con crema alle noci

Cheesecake bicolore al pistacchio con base al cacao e granella di pistacchio

Cipolle ripiene alla piemontese

Cipolle ripiene alla piemontese

Ho preso spunto per fare questa ricetta dalla busta delle cipolle bianche che ho acquistata. Sono venute molto buone, sopratutto accompagnate con del aceto balsamico, ma c'è chi li ha voluto con la salsa di soia !!

Ingredienti :

7 cipolle bianche100 g salsiccia250 g misto carne tritata100 g parmigiano grattugiato60 g pane grattato50 ml latte; burro qb2 uova + 1 tuorloolio extravergine1 cucchiaio circa brodo granulare vegetale
Preparazione :
Mettere il pan grattato a mollo nel latte. Pelate le cipolle e cuocerle per circa 10 minuti in abbondante acqua bollente salata, scolare, lasciare raffreddare, tagliare a metà, svuotare il centro, lasciando circa due strati di cipolla. Io da quelle più grandi ho fatte degli altri cestini di cipolla, più piccole.Scaldare in una padella un cucchiaio di olio, rosolare la carne, la salsiccia spelata e sbriciolata e la polpa di cipolla tritata. Insaporire con un cucchiaino di brodo o sale al gusto e cuocere a fuoco basso …

PAN DI SPAGNA RETTANGOLARE

Torta di nocciole Piemontese con farina integrale

Torta di nocciole Piemontese con farina integrale
La Torta di Nocciole è un dolce tradizionale casalingo delle Langhe e viene prodotta artigianalmente nelle pasticcerie e nelle panetterie langarole e si ottiene con un impasto di farina di nocciole, burro, uova, zucchero, farina, scorza di limone e vaniglia; il composto viene quindi versato nelle tortiere rotonde e cotto in forno. Per fare questa ricetta ho preso spunto da qui , con successive modifiche. Volevo fare una ricetta tradizionale, ma in versione integrale, perciò ho messo della farina integrale al posto della farina 00 e nella quantità di uova, siccome prevedeva 3 tuorli e 3 uova intere, ho messo 5 uova intere. Il risultato è stato sorprendente anche prima di infornare. L'impasto ottenuto aveva un gusto straordinario e non diciamo nella cottura che profumino si era espanso per tutta la casa. Una volta cotta non avevano più pazienza di raffreddarsi e ho dovuto fare di corsa qualche foto e tagliarla ancora calda. E'…