Passa ai contenuti principali

Ciambella salata intrecciata con pesto di pistacchio e arrosto di tacchino

https://lericettediclaudiaeandre.blogspot.com/
Questa ciambella salata farcita con tacchino arrosto e pesto di pistacchio è ricca di gusto ma per un ulteriore arricchimento nel suo gusto, consiglio di usare al posto del tacchino, un prosciutto saporito o dello speck, il risultato sarà ancora più sorprendente e anche un formaggio saporito o più parmigiano, io avevo usato una spolverata leggera.
Ingredienti:
  • 500 gr farina Manitoba
  • 5 gr zucchero
  • 50 ml olio
  • 230 ml acqua
  • 10 gr sale
  • 1 gr lievito secco attivo
  • 1 uovo
  • Per la farcia : besciamella qb.
  • 1 baratolo Pesto di Pistacchio Sciara (190 gr)
  • fette di tacchino arrosto a piacere
  • parmigiano grattugiato qb.
Preparazione:
  1. Mettere tutti gli ingredienti nella planetaria e lavorarli per 5 minuti.
  2. Raccogliere l'impasto aiutandovi da un pò di farina e formare un panetto.
  3. Far lievitare per tutta la notte o fino al raddoppio.
  4. Trascorso il tempo rovesciare l'impasto su una spianatoia e dividerlo in due parti uguali.
  5. Stendere con un mattarello ogni pezzo d'impasto in una sfoglia rettangolare.
  6. Spalmare sopra qualche cucchiaio di besciamella, pesto di pistacchio, fettine di arrosto di tacchino o prosciutto,
  7. Spolverizzare sopra un pò di parmigiano grattugiato.
  8. Arrotolare ogni sfoglia su se stessa partendo dal lato più largo formando due salamoti e metterli uno acanto ad altro.
  9. Fare sopra un incisione con un coltello affilato ed intrecciare tra di loro.
  10. Ora racchiudere le due estremità per  formare una ciambella e metterla in uno stampo a forma di ciambella imburrato ed infarinato leggermente. 
  11. Lasciare lievitare ancora per circa un'ora abbondante, nel forno spento con la lucina accesa.
  12. Spennellare sopra con un pò di olio, infornare nel forno preriscaldato a 180° e cuocere per circa 40-45 minuti, dipende molto da forno a forno, comunque dovrà avere una bella doratura sopra. Se dovesse diventare troppo scuro, mettere sopra un pezzo di carta da forno.
  13. Sfornare, sformare, lasciare raffreddare su una gratella e servire.
https://lericettediclaudiaeandre.blogspot.com/

https://lericettediclaudiaeandre.blogspot.com/

Commenti

  1. Carissime, credo che questa ciambella sia molto buona, e sopratutto molto sostanziosa.
    Ciao e buon inizio della settimana con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì Tomaso, era buona, grazie e buon inizio di settimana anche a te !

      Elimina
  2. molto originale, amo sia i pistacchi che la fesa di tacchino ! Un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio Chiara, poteva venire meglio, ma l'ho fatta di fretta insieme ad altre cose. Comunque è venuta abbastanza buona e come ho scritto sopra, per un risultato ancora più sorprendente, ci vuole come farcia, uno speck o prosciutto più saporito come anche più parmigiano.

      Elimina
  3. Originale e ottimo accostamento. Bravissima e buon proseguimento.

    RispondiElimina
  4. wow Claudia, un piatto unico incredibilmente soddisfacente! da portare anche in gita, nei pic-nic, al lavoro... una meraviglia, brava! baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ehi sì, al pic nic, aspettando le giornate calde, è ottima o anche al lavoro per chi si deve portare il pranzo con se. Grazie mille e baci anche a te !

      Elimina
  5. Buon anno a tutti voi!!!
    Deve essere davvero gustosa e sfiziosa , grazie Claudia per avercela fatta conoscere e buona serata.

    RispondiElimina
  6. Che meraviglia questa ciambella, mi piace moltissimo! Buon anno Claudia un bacio grande :)

    RispondiElimina
  7. Che bella e che buona deve essere!Complimenti!

    RispondiElimina
  8. Questa ciambella non è buona, ma molto di più !!!!! Incontra i miei gusti in tutto. Complimenti e un abbraccio grande

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie di cuore Lisa, mi fa piacere che è per i tuoi gusti, un abbraccio e a presto !

      Elimina
  9. Questa me la segno. La voglio proprio fare! Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dovevo abbondare con più pesto ma non ne avevo più, veniva ancora più buona, ma anche così non l'hanno scartata per niente, Grazie mille e fammi sapere !

      Elimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Cuore di vitello nel umido

Torta di nocciole soffice, profumata e golosa, al olio

Torta di nocciole Piemontese con farina integrale

Noci dolci ripiene con crema alle noci

Torta allo yogurt, miele e uva bianca

Torta allo yogurt, miele e uva bianca Ingredienti : 3 uova  200 gr farina  100 g fecola di patate  1 bustina lievito per dolci  un pizzico di sale  1 bustina di vanillina  125 g yogurt bianco  200 g miele al tiglio  1 cucchiaio succo di limone  75 ml olio di mais  2 cucchiai zucchero di canna  550 g uva bianca senza semi Preparazione : Preparare l'uva, lavandola, togliendo i semi, dividendola in due. Mescolare insieme il succo di limone e i due cucchiai di zucchero di canna. Lavorare le uova con il miele e un pizzico di sale fino ad ottenere un composto spumoso. Aggiungere l'olio, lavorare ancora, unire lo yogurt, la vanillina e continuare  a lavorare ancora. A questo punto aggiungere anche la farina setacciata in precedenza con il lievito e lavorare a bassa velocità per incorporare. Mettere il composto ottenuto in uno stampo con diametro 24 cm, unto ed infarinato solo il fondo, distribuire sopra l'uva con il succo rilasciato ed infornare nel for

Arrosto di lonza di maiale con carote, cipolla e sedano

Pagnottelle soffici

Pagnottelle soffici Ormai il pane non manca mai nelle nostre tavole, perciò spesso volentieri lo preparo in casa. I miei ragazzi mi ricordano sempre che li devo fare in modo da riuscire a fare ogni tanto anche un panino bello imbottito. Anche questa volta li ho fatti in modo da soddisfare il loro desiderio. Devo dire che sono venuti molto soffici, appena tolti dal forno, il buon profumo che c'era in cucina, non ho resistito a non tagliarne uno ancora prima di raffreddarsi. Per fare questi pagnottelle ho usato la Farina di Grano Tenero Tipo 00 di Tre Grazie  che utilizza solo frumento di grano tenero italiano e ho ottenuto un buon risultato, .... basta guardarli e si nota !!! Ingredienti per 7 pagnottelle : 550 g Farina 00 Tre Grazie 300 g acqua tiepida 2 cucchiaini sale 1 cucchiaino e mezzo zucchero 2 cucchiai olio d'oliva 1 bustina lievito secco attivo Preparazione : Mettere tutti gli ingredienti nella planetaria e fare lavorare il tutto per 3 minuti a velocit