Passa ai contenuti principali

Pizzoccheri a modo mio

Quando vuoi mangiare un piatto in specifico ma non ti è concesso di mangiare di tutto, allora cosa fai, rinunci?, Certo che no, ti aggiusti a modo tuo e provi altre alternative. Ecco questa ricetta l'ho rivisitata a modo mio perché buro e tanto formaggio stagionato non mi posso concedere di mangiare, ma vi assicuro che viene molto gustoso anche così. Bisogna aggiustarsi nella vita e con questo lascio la mia proposta :
Ingredienti :
  • 500 gr pizzoccheri della Valtellina
  • 600 gr cavolo verza
  • 700 gr circa patate 
  • 200 gr mozzarelle
  • 2 cucchiai formaggio grattugiato
  • olio extravergine qb
Preparazione :
  1. Lavare le foglie esterne del cavolo e tagliare a pezzettoni il tutto, pelare le patate, lavare e tagliare a cubetti.
  2. Mettere sul fuoco una pentola capiente con abbondante acqua salata e non appena inizia il bollore versare i pizzoccheri, lasciare riprendere il bollore e cuocere per circa 5 minuti, unire anche le patate, aspettare che riprende il bollore e aggiungere anche la verza e proseguire con la cottura per altri 8 minuti.
  3. Nel frattempo preparare una pirofila capiente e una volta finita la cottura, scolare e sistemare nella pirofila in due strati, alternando ogni strato con della mozzarella sbriciolata e un giro d'olio extravergine.
  4. All'ultimo strato spolverizzare anche con il formaggio grattugiato.
  5. Volendo si può anche infornare per qualche minuto a 250°, ma sono molto buoni anche così, il calore dei pizzoccheri con la verdura dentro scioglierà il formaggio e filerà.

Commenti

  1. Buongiorno,si capisce dalle foto che sono squisiti!!
    ottima proposta... mi sbaglio ho hai cambiato il blog???

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille. Cambiare il blog?, beh è tanto che si presenta così, spero che non influisca in male.

      Elimina
  2. che rabbia...piacciono solo a me e non li faccio da tempo!!complimenti per questa bonta'!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Peccato che non i mangiano, sono buonissimi. Da me questo problema non c'è, piacciono a tutti tantissimo e non si stancano mangiarli. Potrei farti l'invito a mangiare un piatto quando li rifarò. Grazie mille Enza e a presto.

      Elimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Cuore di vitello nel umido

Torta di nocciole soffice, profumata e golosa, al olio

Noci dolci ripiene con crema alle noci

Pan di Spagna piccolino con diametro di 16 cm

Torta al cacao e fragole

Insalata di fagioli con Tonno, cipolla, rucola, pomodorini, olive e carote

Arrosto di lonza di maiale con carote, cipolla e sedano