martedì 20 settembre 2016

Pane con noci, fichi e uvetta, tipo Valdostano

Pane con noci, fichi e uvetta, tipo Valdostano

Ho realizzato questo pane tipo Valdostano a modo mio, in quanto non avevo una ricetta da seguire. Sono stata l'anno scorso in Val d'Aosta e ho mangiato questo tipo di pane e mi era piaciuto. Mi ero proposta fin da subito di provare a farlo anche io ma non avevo la spinta non avendo una ricetta, ma in questi giorni, avendo alla portata di mano delle noci sgusciate, dei fichi da smaltire e anche uvetta che non manca mai in casa, mi sono messa subito all'opera. In quanto quel pane era molto scuro, non ho fatto altro che usare solo farina integrale e procedere come un normale pane che faccio spesso.
Ecco, il risultato è stato soddisfacente e sicuramente lo proporrò anche nella versione dolce, anche perché a mio avviso è un pane salutare e ricco di gusto. Ecco a voi la mia ricetta ...


Ingredienti :

  • 500 g farina integrale
  • 1 bustina lievito secco attivo
  • 350 ml acqua tiepida
  • 2 cucchiaini miele liquido
  • 2 cucchiaini sale
  • 250 fichi secchi
  • 100 g gherigli di noci
  • 70 g uvetta

Preparazione :

  1. In una terrina, mettere a molo i fichi insieme all'uvetta per circa 30 minuti.
  2. Scolare e tenere l'acqua da parte.
  3. Mettere la farina nel contenitore della planetaria insieme al lievito e mescolare.
  4. Aggiungere anche l'acqua (usare quella dal ammollo della frutta, darà gusto e dolcezza al impasto), il miele, il sale e mettere in funzione.
  5. Lasciare lavorare per circa 6 minuti dopodiché unire anche i fichi tagliati a pezzi non troppo piccoli, l'uvetta e i gherigli di noci interi o meno, quando sarà da tagliare si vedranno bene e si sentiranno sotto i denti.
  6. Proseguire nel lavorare ancora per circa 2 minuti o fino a che saranno ben amalgamate.
  7. Ricavare l'impasto aiutandovi con un pò di farina, formare una palla e metterla in una terrina capiente.
  8. Coprire con della pellicola alimentare o con un coperchio se prevista, e mettere nel forno spento con la lucina accesa.
  9. Lasciare lievitare per circa 1 ora e mezzo o fino al raddoppio.
  10. Riprendere l'impasto, dividerlo in due ( o lasciare solo un pezzo, in base alla grandezza dell vostro stampo), dare la forma al pane e metterlo nello stampo, se sono due in due stampi, foderati con carta da forno.
  11. Rimettere nuovamente nel forno spento con la lucina accesa e lasciare lievitare ancora per almeno un ora.
  12. Trascorso il tempo, preriscaldare il forno statico a 200 °, infornare e cuocere per circa 40 minuti, dipende molto da forno a forno.
  13. Sfornare, lasciare raffreddare e servire. Va bene accompagnato sia con dolci che salati, ma anche mangiato così com'è !



22 commenti:

  1. Ma che meraviglia questo pane, va bene a colazione e a pasto! Bacioni :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ehi si, carissima, va bene sia con formaggi e salumi, che con delle confetture, ma è ottima da mangiare anche così insieme a una tazza di latte, caffè o tè. A presto !

      Elimina
  2. Deve essere molto buono ne prendo un pezzetto. Buona serata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Volentieri Edvige, sicuramente ti piacerà !

      Elimina
  3. pane buonissimo nel sapore ma anche ricco di fibre, un ottima idea

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Diciamo che contiene un miscuglio di ingredienti salutari, grazie mille !

      Elimina
  4. Buonissimo questo pane così ricco e gustoso!!!
    Baci

    RispondiElimina
  5. Cara Andreea, una ricetta che fa di un pane una grade specialità, e in più molto salutare.
    Ciao e buona serata cara amica,con un abbraccio e un sorriso:)
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ehi si, Tomaso, abbiamo iniziato ad apprezzare di più questi ingredienti proprio che pensiamo siano più salutari !

      Elimina
  6. Fantastico questo pane...vorrei tanto trovarlo a colazione domattina!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dovrei riproporlo per averlo, anche perché è piaciuto ed è finito.

      Elimina
  7. mmmm che bontà!!!! Già me lo immagino a colazione con un velo di marmellata sopra: una super colazione :)
    Bravissima!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Una immaginazione niente male, noi l'abbiamo già fatto realmente. Grazie mille Daniela !

      Elimina
  8. Adoro questi pani, rustici e corposi....complimenti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche noi abbiamo iniziato ad apprezzarli di più ultimamente. Grazie mille Simo !

      Elimina
  9. Mi piacciono questa tipologia di pani.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quando una cosa e buona e salutare, non facciamo altro che apprezzarla !

      Elimina
  10. Un pane molto salutare oltre che estremamente perfetto a livello di consistenza interna, ben lievitato e sicuramente buonissimo:)).
    Bravissima come sempre Claudia, e grazie mille per la condivisione:))
    un bacione:))
    Rosy

    RispondiElimina
  11. Ecco ... il pane con noci e fichi l'ho fatto, qualche volta, ma non avevo mai pensato all'uvetta, copierò di sicuro, prossimamente :-) Grazie per l'idea!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te Maria Grazia, io l'ho aggiunta perché ho sempre in casa e ho pensato che stava bene insieme all'altra frutta e no mi sono sbagliata. A presto !

      Elimina

gioco per ragazza Top Blogs