Passa ai contenuti principali

Arancini al ragù e piselli

https://lericettediclaudiaeandre.blogspot.com/
Ingredienti :
  • 250 gr riso 
  • 650 ml acqua per bollire riso
  • 200 gr circa di ragù di ragù fatto in casa
  • 50 gr circa pisellini
  • 1 cucchiaino abbondante di brodo fatto in casa o in mancanza sale al gusto
  • 15 g burro
  • q.b. sale, pepe
  • 1 tuorlo
  • Per la pastella :
  • 1 albume
  • 110 farina
  • 150 ml acqua 
  • olio per friggere
  • pan grattato
Preparazione :
  1. Mettere sul fuoco una pentola antiaderente con l'acqua, il burro, il brodo e quando inizia a bollire, aggiungere il riso.
  2. Mescolare, aspettare che riprende il bollore, mescolare una seconda volta, abbassare il fuoco e lasciare asciugare lentamente tutta l'acqua.
  3. Una volta asciugata tutta l'acqua, spegnere e rovesciare il riso su un piano per farlo intiepidire.
  4. Mettere il riso in una terrina, pepare, correggere di sale o brodo granulare vegetale fatto in casa, aggiungere il tuorlo e mescolare per amalgamare.
  5. Mettere il ragù in un pentolino, unire i pisellini e cuocere insieme fino a che il ragù asciuga bene e lasciare intiepidire.
  6. Preparare la pastella mescolare la farina con l'acqua, l'albume sbattuto leggermente e un pizzico di sale.
  7. Prendere un cucchiaio di riso e metterlo nella palma della mano appiattirlo un pò e mettere sopra 1/2 cucchiaino circa.
  8. Racchiudere il ragù con i piselli dentro nel modo che non fuoriesce nella cottura e formare delle palline fino al esaurimento del riso, mettendoli man mano su un piatto.
  9. Ora passare gli arancini nella pastella leggera preparata in precedenza, nel pan grattato e così sono pronti per la frittura.
  10. Mettere una pentolino dai bordi alti abbondante olio di semi e far riscaldare bene.
  11. Aggiungere pochi arancini alla volta e friggere fino a che otterranno un bel colore dorato, bisogna fare attenzione che siano ben sommersi nell'olio.
  12. Scolarli man mano che sono dorati e trasferirli su un piatto coperto con carta assorbente da cucina.
  13. Servire accompagnati con della rucola, valeriana, un insalata mista, pomodorini, ravanelli o con quello che più piace, uno tira l'altro.
https://lericettediclaudiaeandre.blogspot.com/

https://lericettediclaudiaeandre.blogspot.com/

Commenti

  1. Carissime, questi buoni arancini, li ho assaggiati nel traghetto dalla Calabria alla Sicilia, buonissimi.
    Ciao e ​buona serata con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io invece quando ne ho voglia mi imbocco le maniche e li faccio, troppo lontana la Sicilia, ma importante che c'è un modo per poterli mangiare. Grazie Tomaso, buon pomeriggio e un abbraccio anche a te !

      Elimina
  2. Perfettamente sferici e dal ripieno ricco......buoni...brava, bella proposta!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fatte di fretta ma sono venute abbastanza belle e molto buone, grazie mille !

      Elimina
  3. Questi sono il sogno dei miei figli !!!!! E i tuoi hanno un aspetto strepitoso. Un abbraccio cara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Forse sono il sogno di tante persone, grazie mille Lisa !

      Elimina
  4. Quando qualche estate fa andai a Palmi, ricordo che, al mercato della festa patronale, i banchi che vendevano l'aggeggio per fare gli arancini erano assediati da massaie che fissavano rapite la magia.
    Non mi sono mai cimentata nel fare gli arancini. Non mi va molto di friggere. In quanto a mangiarli, invece, sono sempre pronta!!! :-)
    Un abbraccio e tanti auguri di buon anno.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche a me non piace molto friggere, ma ogni tanto faccio qualche eccezione. Io ho l'aggeggio per fare arancini ma non tonde, quelle un pò appuntiti e lunghi. In base che li trovo già pronti, non li mangerò mai , hi,hi,hi, perciò non mi resta che mettermi ogni tanto all'opera per mangiarle, sono troppo buone . Grazie mille e un abbraccio e buon anno anche a te !

      Elimina
  5. Ciao Andree,
    sempre affascinanti gli arancini, un vero must tra i fritti tradizionali. Li ho piacevolmente "incontrati" sul traghetto, come Tomaso, ma anche n un elegante buffet di nozze e li faccio di rado, ma con grande soddisfazione.
    Auguri per l'anno mnuovo:-)
    Marilena

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Diciamo che sono quelle cose che non si possono fare tutti i giorni, però ogni volta che si preparano c'è grande soddisfazione. Grazie mille Marilena e buon anno nuovo anche a te !

      Elimina
  6. Arancini molto invitanti e molto ben riusciti..
    Io non li ho mai preparati e quindi la tua ricetta mi è proprio utile!!!
    Buona serata
    Flora

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi fa piacere che la mia ricetta ti è utile, devia assolutamente provarli, non sono difficili da fare, grazie mille.

      Elimina
  7. questa è una delle ricette che più amo di più, gli arancini!!! Gnammy ciao Andreea bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sicuramente è una ricetta che piace a tante persone, sono troppo buone, grazie mille !

      Elimina
  8. Gli arancini sono sempre deliziosi! bacione :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ehi sì, troppo buoni e ogni tanto non si può fare ameno che prepararli !

      Elimina
  9. Felice anno nuovo e complimenti per questi meravigliosi arancini..... mi piacciono tanto ma non li ho mai fatti, chissà ora con la tua bella ricetta!!!
    Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora non ti resta che prepararli anche tu, vedrai che non sarà una prima volta senza la seconda, sono troppo buone ! Grazie mille e a presto !

      Elimina
  10. Questi sono come le ciliegie.... Uno tira l'altro!

    RispondiElimina
  11. Sono meravigliosi, io li adoro ma non mi sono mai cimentata nella loro preparazione. ma come hai fatto a farli così perfetti? Foto che si mangiano con gli occhi. Buona serata :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Niente di che, li ho fatti anche in modo molto frettoloso semplicemente facendo delle paline con le mani dopo aver messo al centro un pò di ragù, come ho spiegato nella preparazione. Sembrano difficile da fare, ma in fondo non lo sono, vale la pena di provarle.

      Elimina
  12. Non se e quando farò questa meraviglia il riso a parte me al mio marito...zzo non piace. Bravissima e buona fine settimana.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Edvige, mi fa piacere che li vuoi provare, non vedo l'ora di assaporare anche le tue !

      Elimina
  13. Bravissimaaaaa!!!! spero non me ne vorrai se io, palermitana, le chiamo "arancine".....la tua proposta è ottima e accurata! complimenti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah, io non so sicuramente come chiamarle, magari una volta arancine e l'altra,arancini, perciò non ci sono problemi, ho sentito in giro e sul web in tutte due i modi, perciò a ognuno la sua arancina o arancino, ciò che conta che sono troppo buone e in questo non si sbaglia nessuno, grazie mille Mimma !

      Elimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Focaccia con semola rimacinata al rosmarino

Cornetti salati e torta roselline alle olive

Dolcetto all'albicocca no lactose

Torta ai mirtilli cotta in padella