Passa ai contenuti principali

Chiacchiere, bugie, galani, cenci, frappè, scegli il nome che fa per te

Non volevo farle, non volevo far parte dalla gregge, volevo essere la pecora smarita, ma attirano molto sul web e per i negozi e la tentazione è grande.
Le chiacchiere attorcigliate mi ricorda da quando eravamo noi a casa e le preparava mia mamma nonostante ai tempi noi non sapevamo del carnevale, era una cosa con quale ci deliziava. Al dire vero a me il carnevale non piace, come anche tante altre feste, vivo la giornata e apprezzo ogni giorno per quello che è, però a ognuno i suoi gusti e piaceri. Passiamo alla ricetta, questa volta ho aggiunto del lievito per dolci, un'idea che avevo visto da qualche parte, ma ricordo che gli altri anni venivano abbastanza buone anche senza, magari diminuendo le uova e aggiungendo un po' di vino bianco. Non posso lamentarmi che non sono piaciute, anzi, tiravano una dopo l'altra come niente fosse.
Ingredienti :
  • 3 uova
  • 45 gr zucchero
  • 1 bustina vanillina
  • 30 gr olio di semi 
  • 375 - 385 gr farina (in base alla grandezza delle uova)
  • 1 cucchiaino e mezzo lievito per dolci
  • 25 gr grappa
  • 1/2 cucchiaino sale 
Preparazione :
  1. Lavorare con la frusta elettrica le uova con lo zucchero e il sale fino ad ottenere una schiuma chiara.
  2. Aggiungere la vanillina, l'olio, la grappa e mescolare.
  3. Unire anche la farina setacciata con il lievito e lavorare bene fino ad ottenere un impasto liscio.
  4. Mettere in una terrina con coperchio o avvolgere nella pellicola e lasciare riposare per almeno 30 minuti.
  5. Per facilitare il lavoro dividere l'impasto in due e passare ogni pezzo con la nonna papera partendo dal massimo, (la mia parte dal 7) e poi riducete al 5 e l'ultima volta al 2.
  6. Formare delle strisce lunghe che poi dividerete in due per non essere troppo lunghe.
  7. Tagliare ogni striscia con una rotella, fare un taglio al centro se volete attorcigliarle o due se volete lasciarle semplici.
  8. Friggere in abbondante olio di semi per pochi secondi.
  9. Scolare su carta assorbente da cucina, sistemare su un vassoio e spolverizzare con abbondante zucchero a velo vanigliato.

Commenti

  1. Quest'anno salto il turno! Ho deciso di non farle.
    Ti sono venute perfette, belle "bollose" ^_^
    Un bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io invece ho fatto solo queste alla richiesta, a furia di essere visti sul web ovunque e per i negozi, a qualcuno ha fatto occhiolino e ho dovuto farne un po' per sfizio, grazie mille.

      Elimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Cuore di vitello nel umido

Torta di nocciole soffice, profumata e golosa, al olio

Noci dolci ripiene con crema alle noci

Pane di emergenza con lievito istantaneo

RISOTTO ALLE FRAGOLE E GORGONZOLA

Carciofi saltati in padella con olio, aglio e prezzemolo

Carciofi saltati in padella con olio, aglio e prezzemolo Un contorno veloce ma gustoso, sano e... buono in ogni stagione... Ingredienti : 450 g carciofi surgelati olio extravergine 2 rametti prezzemolo 1 - 2 spicchi aglio sale, pepe Preparazione : Sbucciare l'aglio e tagliarlo molto fine. Lavare il prezzemolo e tagliare anche esso piccolino. In una padella mettere a riscaldare qualche cucchiaio di olio extravergine, unire l'aglio e appena si sente il buon profumo, aggiungere anche i carciofi, senza lasciare cuocere troppo l'aglio, perché diventa amarognolo. Profumare con il prezzemolo, unire anche un bicchiere abbondante di acqua, salare, pepare e cuocere a fuoco moderato fino a che i carciofi avranno una consistenza che vi piaccia. Chi li vuole più al dente e chi li vuole più morbidi, perciò in base alle vostre abitudini. Servire caldi o freddi come contorno !

Pan di Spagna piccolino con diametro di 16 cm